news
News
26-mar-2021

Porto Azzurro diventa approdo turistico

Avanti la pianificazione di Porto Azzurro, approvato lo schema dell'accordo Regione-Comune

Porto Azzurro a breve entrerà a far parte della rete dei porti e degli approdi turistici della Toscana. Questo sarà possibile grazie all’approvazione, da parte della Giunta Regionale, dello schema di accordo Regione-Comune con una delibera proposta dall'assessore alle infrastrutture, Stefano Baccelli. L'atto comprende anche le varianti al Piano strutturale e al Regolamento urbanistico, grazie al quale è possibile ora definire il nuovo Piano regolatore portuale.

Avanti la riqualificazione del porto

“Il procedimento di formazione e aggiornamento del Piano regolatore portuale ha avuto una lunga storia, iniziata nel marzo del 2015 – spiega l’assessore Baccelli – Dopo un lungo e costante confronto tra enti, che ha interessato ogni fase di questo iter, siamo finalmente giunti all’approvazione dell’atto che sarà sottoscritto e, dunque, alla definizione dello strumento urbanistico che permetterà a Porto Azzurro non solo di disciplinare la sua area portuale e renderla conforme alla normativa nazionale e regionale, ma anche di riqualificarla, pur senza ampliamenti, andando così a garantire un tangibile beneficio a tutto il settore diportistico”.

Da porto commerciale a turistico

Grazie alle nuove previsioni introdotte dall'Accordo di pianificazione, infatti, Porto Azzurro cessa la sua funzione commerciale e potrà essere inserito nella rete dei porti e degli approdi turistici della Toscana, considerata un’infrastruttura unitaria di interesse regionale. Lo scalo accoglierà, oltre al diportismo, anche la nautica sociale e dei residenti, la nautica dyving, la pesca professionale, il charter nautico, il “minicrocierismo” stagionale, le scuole di vela e di avviamento agli sport nautici.

Sarà inoltre sede per il noleggio, per la locazione di natanti da diporto e per le attività di “marina resort”. L’Accordo di pianificazione prosegue nel solco già tracciato con l’intesa preliminare, sottoscritta da Regione Toscana, Provincia di Livorno e Comune di Porto Azzurro nell’aprile del 2017 e va ad allineare lo strumento urbanistico portuale di Porto Azzurro al PIT. All’approvazione dello schema dell’atto seguirà la firma da parte dei rappresentanti dei tre enti coinvolti - Regione, Provincia e Comune - e la ratifica da parte dei rispettivi consigli entro 60 giorni. Al termine di questo iter, con la pubblicazione sul BURT, il nuovo Piano regolatore portuale acquisterà efficacia.

 

[Foto di copertina: Porto Azzurro di Roland Schmitt da Pixabay]