news
News
07-gen-2022

Bagno a Ripoli, rigenerazione urbana e sostenibilità

Ben 3 milioni di euro per il nuovo parco urbano e la rete ciclabile

 

Bagno a Ripoli si aggiudica un maxi-tesoretto grazie al bando del governo per la rigenerazione urbana. Tre i milioni che stanno per approdare sul territorio per la realizzazione di importanti progetti, con una parola d'ordine: sostenibilità.

In particolare, oltre un milione e mezzo sarà destinato al potenziamento del verde pubblico con il progetto del nuovo Parco urbano di Sorgane, il polmone verde che troverà casa nel cuore della frazione capoluogo, accanto al giardino dei Ponti e ampio 5 volte quest’ultimo, per un totale di 11 ettari complessivi di verde senza discontinuità.  Un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale.

Un altro milione e mezzo circa sarà destinato all'estensione della mobilità ciclabile con la realizzazione di nuove piste per due-ruote e pedoni. Nel dettaglio, il Comune si è aggiudicato circa 750mila euro per far diventare realtà la pista ciclabile su via di Ritortoli, e altri 660mila euro per realizzare la pista tra Ponte a Ema e Ponte a Niccheri, collegamento che andrà ad agganciarsi alla ciclabile di prossima realizzazione tra Antella e la zona ospedaliera.

"Siamo davvero felici" dichiara il sindaco, Francesco Casini. "Abbiamo iniziato l'anno con una bellissima notizia. Queste risorse sono un vero ‘booster' di energia e ottimismo, confermano la bontà della nostra progettualità, premiano l'aver sempre creduto in progetti complessi ma strategici e di alto profilo. E ci consentiranno di rendere il nostro territorio ancora più verde e sostenibile, di migliorare ancora i servizi per i cittadini, potenziando il tridente 'decoro, ambiente, socialità', gli ingredienti principali per la qualità della vita di un luogo".   

Da un lato, aggiunge il sindaco, “recupereremo una porzione del territorio, oggi abbandonata, restituendola alla popolazione, con una fruizione aperta a tutti”. Dall'altro, un tassello alla volta, “collegheremo con una 'bike-line' dedicata e protetta tutti i principali centri abitati del territorio”. “La graduatoria del governo – commenta il sindaco – ha riconosciuto e premiato la progettualità del nostro Comune, adesso avanti veloci per avviare quanto prima i lavori”.

Da ricordare, infine, che solo poco più di un mese fa è arrivata l’ufficialità delle risorse per la realizzazione del nuovo asilo nido da 60 posti per i bambini anche sotto l'anno di età per un importo -  in questo caso - di circa 2,5 milioni di euro.